Meteo, conoscere per poter scegliere

Sia in estate che in inverno la qualità e la sicurezza delle nostre escursioni sono determinate dalle condizioni meteo, conoscere per poter scegliere…

L’incontro, promosso dalla sezione del CAI di Tolmezzo in collaborazione con la Scuola Carnica di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, mira a fornire a tutti i frequentatori della montagna gli strumenti utili a poter effettuare una previsione affidabile e puntuale.

L’appuntamento è fissato per giovedi 16 marzo ore 17.30 a Tolmezzo presso la sede del CAI di Tolmezzo in via Val di Gorto, 19

Relatore: DAMIANO ZANOCCO
nasce a Thiene (VI) nel 1967, esperto di parapendio, di fotografia e di meteorologia.

Laureato in Scienze Forestali all’università di Padova, è autore di alcune pubblicazioni scientifiche, da sempre affascinato dai fenomeni meteorologici.
Nel 1996 esplode in lui la mania per le nuvole che assiduamente fotografa e osserva, autore del libro “Atlante universale delle nuvole” prezioso strumento che aiuta a classificare le nubi.
Istruttore Regionale di Alpinismo dal 1992 e istruttore di Parapendio dal 2003, Per due anni (dal 2002) ha tenuto una rubrica dedicata alle nubi nella rivista «Delta & Parapendio».
L’incontro mira a fornire a tutti i frequentatori della montagna gli strumenti utili a poter effettuare una previsione affidabile e puntuale.

INGRESSO LIBERO

La sanità nella posta militare della Zona Carnia 1915 – 1917

Venerdì 10 marzo 2017 alle 20:45
Il Cai di Tolmezzo, nei locali della sua sede di via Val di Gorto, ospita la serata:

“La sanità nella posta militare della Zona Carnia 1915 – 1917”

 

Serata Avanzato – pdf

 

Proseguono le serate culturali del 2017 in compagnia del dr. Pier Giuseppe Avanzato, autore, assieme a Claudio Gottardis, del libro “La sanità nella posta militare della Zona Carnia 1915 – 1917”.
Il libro tratta dell’argomento sanitario e della storia postale, assai poco considerati nella saggistica sulla grande guerra . Gli autori hanno ricostruito l’organizzazione logistica delle strutture sanitarie in Zona Carnia, basandosi sulle franchigie militari e cioè le cartoline che venivano fornite gratuitamente ai soldati per la loro corrispondenza.
L’appuntamento ci porterà alla scoperta della dislocazione delle strutture sanitarie della Zona Carnia che comprendeva oltre alla Carnia col Settore But Degano, il canale del Ferro con il Settore Val Fella ed infine le retrovie che arrivavano a Gemona, Artegna e Osoppo.
Il racconto si snoda tra curiosità e le vicende umane di alcuni feriti, spesso descritte nei diari personali o nei libri parrocchiali. Verrà illustrato l’utilizzo di diverse attrezzature per soccorrere e trasportare i feriti dalle linee di fuoco ai posti di Soccorso Avanzato, in relazione ai collegamenti con sentieri o alla viabilità delle mulattiere.
Il tutto accompagnato da immagini di particolare interesse storico.

Ingresso libero.

8 marzo 2017 Giornata internazionale della donna

8 marzo 2017 – Giornata internazionale della donna
Sala del Centro Servizi Museale di Tolmezzo, ore 18.00
via della Vittoria n. 4, presso il Museo carnico

Ci arrampichiamo ogni giorno sugli specchi. Oggi ci dedichiamo del tempo.

Invito ASCA 8 marzo 2017

Ragazze di montagna che si stanno inventando un futuro racconteranno la loro esperienza fatta di energia, dubbi, fiducia, speranza

6a Vertical Race Notturna Zoncolan

Vertical Zoncolan – pdf

6a Vertical Race Notturna
Ravascletto – Monte Zoncolan
Memorial “Rudi De Infanti”
Gara F.I.S.I. di Sci Alpinismo

Valida come prova unica di Campionato Regionale F.I.S.I. F.V.G. Vertical

Gara di scialpinismo individuale in notturna suddivisa nelle categorie:
F.I.S.I.
con attrezzatura regolamentare
OPEN
aperta a tutti
LIBERA
con cjaspe

Ravascletto, partenza area funivia
Sabato 28 gennaio 2017
ore 19.00
Al termine delle gare presso SPORTUR HOTEL
• Pasta party
• Premiazioni
• Grande serata disco anni ‘80

Colvera, tra silenzi e poesia

Colvera – pdf

Venerdì 20 gennaio 2017 alle 20:45

il CAI di Tolmezzo, nei locali della sua sede
di via Val di Gorto, ospita la serata:

Colvera, tra silenzi e poesia
Immagini di un ambiente unico delle Dolomiti Friulane le cui valli racchiudono una natura ancora integra e selvaggia.
Con le foto di Willy Di Giulian.
Il CAI di Tolmezzo inaugura le serate culturali del 2017 in compagnia di Willy Di Giulian e delle sue straordinarie immagini dell’ affascinate Val Colvera e delle Valli delle Dolomiti Friulane.
L’autore nasce in Belgio e ancor bambino rientra in Friuli ad Arba, diventa consapevole della passione per la fotografia nell’adolescenza, coltivandola e ampliandola.
Ama la fotografia Naturalistica di paesaggio e la macrofotografia cercando di introdurre nelle sue immagini anche un po’ di arte tramite le luci e i colori.
Ha fatto diverse mostre e pubblicazioni ottenendo diversi riconoscimenti in prestigiosi concorsi internazionali. E’ membro della sezione Friulana dell’A.F.N.I. Associazione Fotografi Naturalisti Italiani.
L’appuntamento “Tra silenzi e poesia” ci accompagnerà alla scoperta di una natura integra e selvaggia vista con gli occhi del fotografo maniaghese.
Con la multivisione sulla macro i “Piccoli Mondi” ci renderà partecipi della natura ai nostri piedi, per passare poi alle immagini affascinanti relative a un viaggio in Islanda. Quindi una carrellata “Dal Bianco al Nero”, una serie di immagini in bianco e nero per concludere con la multivisione del suo libro “Colvera tra silenzi e poesia” fresco di stampa.

Capodanno, rifugi, boschi e botti – 2016/2017

fireworksconsiderato che la situazione nivo/meteo è identica a quella dello scorso inverno copiamo e incolliamo l’articolo scritto allora e ricordiamo a coloro che vogliono utilizzare in questo periodo le strutture non gestite del CAI, come il Rifugio Monte Sernio e il Rifugio Cimenti Floreanini, ma vale per tutte le strutture in generale, che:

  • E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO UTILIZZARE FUOCHI PIROTECNICI
  • E’ VIETATO ACCENDERE FUOCHI ALL’ESTERNO

fireIl pericolo di incendio è elevatissimo in questo periodo.

PS: visto il considerevole numero di persone interessate a passare l’ultimo dell’anno nei rifugi non gestiti, chiamate in sede per sapere quante persone hanno già “prenotato”.

Grazie.

GeoResQ gratuita per i soci CAI

Abbiamo ricevuto comunicazione dalla sede centrale di Milano che dal 1° gennaio 2017 il sistema GeoResQ, sarà utilizzabile gratuitamente da tutti i Soci del Club Alpino Italiano, in regola con il pagamento della quota associativa annuale senza alcun onere aggiuntivo.
GeoResQ è stato sviluppato ed è gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (Sezione Nazionale del nostro Sodalizio) e non è una semplice APP di tracciamento; GeoResQ è infatti pensato e realizzato con l’obbiettivo di consentire una risposta più rapida ed efficace della macchina dei soccorsi in caso di necessità. L’APP è disponibile sugli store dei vari sistemi operativi (Android, Apple iOS e Windows Phone), si installa su smartphone, è poco invasiva ed offre funzioni chiare e intuitive (Posizione, Tracciami, Seguimi e Allarme).
Il cuore del sistema è la sua Centrale Operativa dedicata, attiva sette giorni su sette e 24 ore su 24, collegata con i servizi regionali del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e del 118/112.
Per installare gratuitamente l’APP il Socio dovrà semplicemente registrarsi sul sito www.georesq.it e sull’APP, scaricandola dallo store corrispondente al sistema operativo del proprio smartphone, da qui una funzionalità appositamente realizzata verificherà automaticamente – tramite l’inserimento del proprio Codice Fiscale – l’avvenuta iscrizione al Sodalizio e quindi la possibilità di attivazione gratuita del servizio.

Per qualsiasi chiarimento ed ulteriori informazioni sull’attivazione del servizio GeoResQ o sulle sue funzionalità vi rimandiamo al portale della applicazione.