Sentiero Corbellini aperto per il 2019

[aggiornato al 05 agosto 2019]

In tempi record siamo riusciti ad aprire il sentiero Corbellini dopo Vaia, ripuliti gli schianti e sistemate le attrezzature ora è percorribile.
E’ solo necessaria un po di attenzione per alcuni ponticelli caduti, ma sempre in zone protette da funi e alla neve che per ancora un po di tempo coprirà almeno uno dei canali che attraversano il sentiero.

Riassumiamo la situazione dei sentieri in zona De Gasperi dopo Vaia:
NB: alcuni sentieri mantengono la stessa numerazione varcando il confine con il Comune di Sappada dove sono chiusi per ordinanza sindacale.

316 percorribile in tutta la sua lunghezza (sì, fino a Sappada!)
201 percorribile in tutta la sua lunghezza
202 aperto dal bivio con 201 a passo Mimoias
202A
percorribile in tutta la sua lunghezza
315
percorribile fino in Passo Elbel
203 percorribile in tutta la sua lunghezza (qualche disagio lungo la pista forestale)
231 percorribile in tutta la sua lunghezza
321
percorribile almeno fino alla forcella di Creta Forata, con attenzione per una zona franosa
232 percorribile fino alla Forca dell’Alpino
317
aperto da bivio 316 al passo dell’Arco (la parte verso il ovest è in fase di ripristino e non percorribile)
322
Hoberdeirer … non ancora pervenuto
Ferrata 50
Aperta!!!

domenica 23 apriremo con volontari il 202Aed il 315 da passo Elbel a Clap Piccolo, sotto Elbel Vaia ha causato una “bolla” di caduta di dimensioni notevoli, distruggendo completamente il bosco
202A e 315 aperti
Ferrata dei 50 aperta in tutto il suo sviluppo!

rimangono chiusi per ora il 203 per la parte su pista forestale, il 314 per delibera del sindaco di Sappada per facilitare l’enorme cantiere boschivo del Digola devastato da Vaia

a breve aggiorneremo la tabella delle percorribilità di tutto il circondario, i lavori sono in corso ed è sempre bene fare uno squillo alle sezioni cai di competenza per queste zone Tolmezzo, Forni Avoltri o Sappada, prima di fare una escursione

Serata WalkArt

Locandina – pdf

WALKART, “L’arte del cammino: riscoperta delle antiche vie di pellegrinaggio fra Carinzia e Friuli Venezia Giulia”

sabato 18 maggio, ore 20.30
Teatro L. Candoni di Tolmezzo
Via XXV Aprile – Tolmezzo (UD)

Alla riscoperta delle antiche vie di pellegrinaggio fra Carinzia e Friuli Venezia Giulia. Il tema della serata sarà quello dell’accessibilità delle Pievi in montagna e del turismo “lento”.

Ospiti:
Alessandro Benzoni (Presidente Cai Tolmezzo)
Bruno Mongiat (curatore del “Cammino delle Pievi”)
Davide Pillitu (Comunità Piergiorgio)
Evelina Terzi, Barbara Fari, Roberto Vecchione, Stefano Gardisan (CSRE gruppo Atena)
Fabiola De Martino (Assessore alle politiche sociali di Tolmezzo)
Flaviana Oriolo (Conservatore del Civico Museo ArcheologicoIulium Carnicum di Zuglio)
Massimo Pischiutta (Consigliere CdA Comunità Collinare FVG)
Sylvie Delvaille (Comunità Piergiorgio)
Moderatore: Anna Piuzzi

Inoltre, a cura del Comitato di San Floriano,
la presentazione della mostra di Illegio 2019: “Maestri”