Archivi categoria: news

Calendario corsi alpinismo 2019

Corsi 2019
Come sempre con la fine dell’anno in corso viene pubblicato il calendario delle attività della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”.
Con il PDF in versione “smartphone” scaricabile direttamente da questo articolo vi lasciamo alla scelta dei corsi, per ogni domanda la mail della scuola è scuola@caitolmezzo.it e sul sito scuola.caitolmezzo.it a breve troverete maggiori informazioni e la possibilità di iscrivervi ad ognuno dei corsi in programma.

L’introduzione al Calendario corsi 2019 del presidente:

Anche per il 2019 il programma di corsi organizzato dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, della sezione del Club Alpino Italiano di Tolmezzo, prevede attività che impegneranno istruttori e allievi per tutto il corso dell’anno.
Continua quindi la crescita della scuola che vede il consolidamento del suo importante organico sia nell’ambito dello scialpinismo che dell’arrampicata. Questo è il primo risultato importante dovuto alla serietà del gruppo di istruttori e alla competenza della sua direzione.
Mi piace sottolineare un aspetto innovativo: nel corso del 2018 la scuola ha rivolto particolare attenzione verso il mondo giovanile con l’organizzazione di giornate di avvicinamento all’arrampicata il cui scopo principale è stato quello di far appassionare a una disciplina che rappresenta anche e soprattutto l’occasione per conoscere e frequentare l’ambiente montano.
Il programma di quest’anno vuole rafforzare il legame della Scuola di Alpinismo con il mondo dell’Alpinismo Giovanile e perciò, oltre ai tradizionali corsi di arrampicata, verranno organizzate
una serie di attività rivolte ai ragazzi.
Fatte queste dovute premesse veniamo al programma dei corsi per il 2019.
La stagione inizia con il corso di scialpinismo base che ha lo scopo di fornire le indicazioni necessarie per affrontare in sicurezza le escursioni sulla neve.
A seguire si calzeranno di nuovo le scarpette di arrampicata venendo proposto il corso di arrampicata libera che terminerà con un bel fine settimana ad Arco di Trento, paradiso dei climbers: arrampicata e divertimento certamente non mancheranno!
Il Rifugio De Gasperi, con l’affermata gestione di Simone e Omar, sarà teatro della settimana “full immersion” di arrampicata, formula unica nell’ambito delle sezioni CAI, perché impegna gli allievi per una settimana intera dando la possibilità di crescere dal punto di vista alpinistico e di vivere un’esperienza che rimarrà impressa in ciascuno dei partecipanti. Il corso di alpinismo sarà come al solito suddiviso in vari livelli, da quello base a quello avanzato.
Lo scopo di tutti corsi è quello di fornire agli allievi gli strumenti necessari per potersi muovere in ambiente montano, in tutte le stagioni, con la sicurezza di sapere valutare i rischi, utilizzare al meglio i materiali e le tecniche e cosa principale, con la consapevolezza delle proprie capacità.
Vi invito a seguire gli aggiornamenti delle attività sul sito del CAI di Tolmezzo o sulla pagina facebook della sezione o del gruppo della scuola, augurando a tutti buoni corsi.

Alessandro Benzoni, presidente CAI Tolmezzo.

Traversate… dalle Alpi Giulie alle Alpi Carniche

Mercoledì 12 dicembre 2018 alle 20:45
Il Cai di Tolmezzo, nei locali della sua sede in via Val di Gorto, ospita la serata:

Traversate… dalle Alpi Giulie alle Alpi Carniche

Dimitra – jpg

Ritornano gli eventi culturali con il CAI Sezione di Tolmezzo:
mercoledì 12 avremo il piacere di ospitare, la presentazione dell’avventura di Dimitra Theocharis, socia del Cai Tolmezzo, e dell’austriaco di origini slovene Tomaz Druml.
Ecco quanto riportato dal Mesaggero Veneto: “Un viaggio d’alta quota attraverso la catena delle Alpi Giulie. Una traversata che tocca le principali cime dell’arco alpino orientale. Un itinerario da Ovest a Est, verso il sorgere del sole. A piedi, zaino in spalla, contando su un grande affiatamento e appoggiandosi ai rifugi gestiti e ai bivacchi appollaiati a nido d’aquila lungo il tragitto.
L’articolo lo potete trovare a questo link: http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/10/27/news/una-traversata-ad-alta-quota-sulla-catena-delle-alpi-giulie-1.17398648

Durante la serata verrà proiettato il video di questa cavalcata, assieme alle più belle immagini raccolte.
Ci sarà anche l’occasione di ammirare le immagini di una traversata che parte invece da Tolmezzo per arrivare in cima al Monte più alto del Friuli: il Coglians. Saranno presenti i protagonisti della Tolmezzo – Coglians, manifestazione ludico-sportiva che ha vissuto la sua seconda edizione nel mese di settembre corso.

Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle camminate, in montagna e non solo.

Facciamo festa con Giuseppe Festa

G. Festa – pdf

Fondazione Radio Magica onlus e il Comune di Tolmezzo presentano:

Facciamo festa con Giuseppe Festa
Incontro con l’autore

Scrittura, Musica, Natura: queste sono le grandi passioni di Giuseppe Festa. Tra i protagonisti dei suoi racconti ci sono lupi, orsi e aquile, animali che possiamo incontrare anche nelle nostre montagne. Giuseppe ci presenterà i suoi reportage sulla natura trasmessi anche dalla Rai e insieme festeggeremo San Nicolò ascoltando i suoi meravigliosi racconti ambientati in Carnia.

Con suo libro “Cento passi per volare”, pubblicato da Salani editore in collaborazione con il CAI, ha partecipato ed è stato segnalato dalla giuria a Leggimontagna 2018.

Giovedì 6 dicembre ore 10.00-11.30
Teatro Candoni, via XXV Aprile, Tolmezzo
Evento gratuito aperto a tutti

Maltempo fine ottobre 2018 – Alta Val Pesarina

Rendiamo pubbliche alcune immagini scattate ieri durante il sopralluogo al rifugio Fratelli De Gasperi per verificare eventuali danni alla struttura a causa del maltempo.
La Val Pesarina è stata pesantemente colpita, le strade erano ingombre di alberi caduti a centinaia, schianti ovunque nei boschi a qualsiasi quota e versante.
Il rifugio non ha riportato danni, ma le strutture a protezione del gruppo teleferica si sono rovinate. Nel complesso dei danni visibili nella vallata c’è da ritenersi fortunati.
Il sentiero invece è totalmente impraticabile.

Tralicci, strada e bosco in prossimità di Pradibosco:

 

I danni alla nuova pista da sci:

 

Il sentiero CAI 201 di accesso al rifugio:

 

I danni alle strutture della teleferica, davvero minori visto il contesto, ma lasciano sotto l’acqua gli impianti, quindi provvediamo a chiudere le lamiere nei prossimi giorni: