Archivi categoria: eventi

150° anniversario prima ascensione Monte Cogliàns

150° Cogliàns - pdf

150° Cogliàns – pdf

Per il 150° anniversario della prima ascensione al Monte Cogliàns sono in programma una lunga serie di incontri ed eventi lungo tutta l’estate 2015.

Si inizierà venerdì 17 luglio alle 20.30, nella Taverna Comunale di Forni Avoltri (UD), con la geochiacchierata
“Dal Monte Cogliàns a Forni Avoltri: le pagine di roccia raccontano”.
Corrado Venturini

Si proseguirà il giorno successivo, sabato 18 luglio, con la geoescursione
“Salendo verso il Monte Cogliàns, scendendo attraverso il tempo geologico”.
Geoguida Corrado Venturini

La partecipazione è libera e aperta a tutti.

Una collaborazione tra Comune, CAI, Associazione turistica pro Forni Avoltri e ASCA.

Il lupo in Carnia

La Pro Loco di Ravascletto
in collaborazione con i Musei Scientifici di Trieste
presenta

Lupo in Carnia - pdf

Lupo in Carnia – pdf

UOMINI E LUPI
Il ritorno del lupo in Carnia tra scienza, gestione e leggenda

Venerdì 17 luglio, ORE 18
“Cjasa da Vicinia” – Stalis di Ravascletto
Interviene Nicola Bressi, zoologo, direttore dei Musei Scientifici di Trieste

Mancava da quasi un secolo, saltando due generazioni umane. Ora è ritornato. È il Lupo. Forse l’animale più leggendario, ammirato, temuto e narrato di tutta Europa. Quanto di vero c’è nelle fiabe e nelle leggende e quanto di favoloso c’è nella biologia del vero padrone dei boschi? È un ritorno voluto o casuale? Auspicabile o problematico? Soprattutto come gestirlo, quando temerlo e dove trasformarlo in un’opportunità.
Lo scopriremo nel corso di una narrazione che ci condurrà tra la vita dei lupi, nel segreto dei loro branchi e delle loro tecniche predatorie. Ma anche nello specchio della nostra anima e della nostra cultura, perché il Lupo è un simbolo vivente delle paure e delle ambizioni dell’uomo. Convivere con il lupo vuole dire convivere con l’equilibrio della vita. Accettarne le sue regole più profonde, ammirarne i sui lati più selvaggi. Perché, come recita un antico proverbio dei nativi americani: «Una montagna con un lupo è una montagna più alta».

Con il patrocinio di Comune di Ravascletto, Comitato regionale Unpli e Sezione “Cai” di Ravascletto
www.montagnasenzaconfini.it/scheda_pdi.aspx?id=447valcjalda@friul.net

Scarpon 2015

Scarpon 2015 - pdf

Scarpon 2015 – pdf – 1.2 MB

La Pro Loco Val Pesarina in collaborazione con il comune di Prato Carnico e gli operatori turistico economici della Val Pesarina vi invitano allo:

Scarpon 2015 – 25a edizione

Marcia non competitiva al Rifugio Fratelli De Gasperi, a quota 1770 m.

Il 12 luglio 2015, ore 9:00

La partenza sarà dal Centro Fondo Lavadin sui sentieri dell’alta Val Pesarina, attraversando Pian di Casa, Casera Mimoias, Clap Piccolo fino all’arrivo al Rifugio F.lli De Gasperi.

La manifestazione è aperta a persone di qualsiasi età.

Iscrizioni presso il Bar del Centro Fondo dalle ore 8:00 alle 9:00, partenza alle ore 9:00

La classifica verrà stilata in base al tempo medio di percorrenza

In allegato il pdf con i dettagli

“SEMPLICEMENTE ACQUA” … della montagna friulana

Semplicemente acqua - jpg

Semplicemente acqua – jpg

Venerdì 26 giugno, ore 18:00
presso il Centro Visite del Parco delle Prealpi Giulie a Prato di Resia

viene inaugurata la
mostra fotografica “Semplicemente acqua” … della montagna friulana
di Marco D’Agaro
, visitabile fino al 26 luglio.

Marco D’Agaro, classe 1962, è un fotografo amatoriale che ama immergersi nella natura e nei vari ambienti del Friuli, dal mare ai monti, ma in particolare nella sua Carnia.
I soggetti delle sue fotografie, a carattere prettamente naturalistico, spaziano principalmente dal paesaggio, alla macrofotografia.
Con alcune sue immagini ha ottenuto diversi riconoscimenti in vari concorsi, sia a livello regionale che nazionale.
Nelle fotografie esposte, fra paesaggi, luci, forme e particolari, la protagonista è l’acqua, “semplicemente acqua“ …della montagna friulana.

Mazzilis – Sui calcari dell’Est

Mazzilis - pdf

Mazzilis – pdf

Incontro con l’alpinista accademico del CAI
Roberto Mazzilis

SUI CALCARI DELL’EST

Giovedì 12 marzo, ore 20:30
presso la sede CAI di Tolmezzo
via Val di Gorto, 19

Roberto Mazzilis, tolmezzino di Caneva è membro del Club Accademico Italiano e del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna, nonché fondatore della Sezione Speleologica Michele Gortani di Tolmezzo .
Non ancora maggiorenne inizia ad arrampicare da autodidatta, ispirato dalla lettura di “Ghiaccio Neve Roccia” di Gaston Rebuffat e, in 37 anni di ininterrotta attività, ha spaziato dall’arrampicata estrema allo sci ripido (con alcune prime assolute ed irripetute), dalla scalata su ghiaccio alla speleologia esplorativa.
Il suo curriculum alpinistico è di assoluto rilievo avendo all’attivo più di un migliaio di scalate su roccia con la ripetizione in libera delle più belle vie della Alpi Orientali e l’apertura di quattrocento vie nuove principalmente sulle Alpi Carniche e Giulie quasi tutte di ordine estremo per un totale di circa 250 km di tracciati, realizzati quasi sempre rigorosamente da capocordata e con chiodi normali.
Tra i pochi ad aver portato in montagna, in stile alpinistico il IX grado (senza l’uso di spit) è anche autore di oltre 90 ripetizioni in solitaria fino al VII grado, alcune delle quali in Free Solo.
Nel 2014 ha già aperto altre 26 nuove vie con difficoltà fino al IX grado confermandosi dunque come un alpinista che riesce ad essere tanto completo quanto capace di eccellere in ogni campo e che continua la sua opera di ricerca e esplorazione sulle Alpi Orientali.

 

Ingresso libero – Invito aperto a tutti
INFO: CAI Tolmezzo, Via Val di Gorto, 19 –Tolmezzo (UD)
tel. / fax: +390433466446  info@caitolmezzo.it

Convegno Dolomiti UNESCO

ASCA, in occasione del Premio Leggimontagna 2014, organizza il convegno:

Programma - pdf

Programma – pdf

“UN PATRIMONIO DELL’UMANITA’ IN CASA PROPRIA”
Il paesaggio tra uomo e natura

18 ottobre 2014, ore 15:30
Sala conferenze della Comunità Montana della Carnia
via Carnia libera 1944, 29, Tolmezzo

Organizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Udine

Introduce e presiede Gian Paolo Carbonetto, giornalista e scrittore

Intervengono:
Ugo Morelli, Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio di Trento e Università degli studi di Bergamo
Mariagrazia Santoro, Assessore alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università della Regione Friuli Venezia Giulia
Alberto Felice De Toni, Magnifico Rettore dell’Università degli studi di Udine
Mauro Pascolini, Università degli studi di Udine, delegato al Parco Unesco
Elena D’Orlando, Dipartimento di Scienze Giuridiche, delegata per la Montagna
Giulio Magrini, Presidente dell’ASCA – Associazione delle Sezioni Montane del CAI

In allegato il PDF con il programma dettagliato.