Mostra “Tesori della terra – Storie di uomini e miniere” – Tolmezzo

SABATO 24 SETTEMBRE 2022, ORE 18, PALAZZO FRISACCO (VIA DEL DIN 7, TOLMEZZO): apre la mostra

TESORI DELLA TERRA – STORIE DI UOMINI E MINIERE

In occasione dell’apertura ci saranno la presentazione e visita guidata tenute dal responsabile scientifico del Geoparco, Giuseppe Muscio, insieme agli altri curatori.

“[…] sappiamo che l’evoluzione delle società umane è strettamente legata alla disponibilità di materie prime: è questo uno dei modi in cui la storia geologica di un territorio influisce sulla storia dell’umanità, condizionando gli insediamenti umani, i movimenti e le relazioni tra popoli. Questo è accaduto su tutto l’arco alpino, e anche nella montagna friulana, con antiche miniere che portavano risorse minerali e gli stessi minatori, spesso, da un lato all’altro della Catena Carnica. Queste risorse viaggiavano poi fino ai luoghi di lavorazione, per essere trasformate in utensili. Un tema trasversale e transfrontaliero, dunque: trasversale, poiché coniuga geologia e archeologia, e transfrontaliero, perché le risorse minerarie e gli stessi minatori spesso varcavano gli attuali confini nazionali.
La mostra sintetizza anche i risultati di un’importante indagine archeomineraria, realizzata da una partnership che vede la Comunità di montagna della Carnia capofila, attraverso il Geoparco, nell’ambito del progetto TesTerra – Tesori della Terra (Interreg V Italia/Austria CLLD), e sviluppata grazie al prezioso coordinamento scientifico del Museo Friulano di Storia Naturale di Udine.

L’esposizione, ad ingresso libero, rimarrà aperta fino a domenica 13 novembre 2022. In allegato trovate la locandina con gli orari di apertura.
Le scolaresche potranno prenotare una visita didattica gratuita contattando il Geoparco (0433 487726) o CarniaMusei (0433 487779).

L’inaugurazione della mostra, con visita guidata tenuta dai curatori, avrà luogo congiuntamente alla mostra Canin, memoria di climi antichi, curata dal Parco delle Prealpi Giulie ed ospitata a sua volta a Palazzo Frisacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.