Itinerario geologico naturalistico Rivoli Bianchi

Presso la palestra di roccia del monte Strabut
Domenica 22 luglio alle ore 17:00 sarà inaugurato l’

Itinerario geologico naturalistico dei Rivoli Bianchi

Un breve anello turistico per scoprire cosa renda quest’area un sito di interesse internazionale.
A seguire escursione guidata a cura del Geoparco Transfrontaliero delle Alpi Carniche.

 

 

Geosito di interesse europeo, il conoide che raccoglie le ghiaie dalla fenditura della Citate che scende dal monte Amariana è il secondo in europa per estensione. Finora è stato ben poco considerato dal punto di vista naturalistico, e solamente dal punto di vista idrogeologico sono stati fatti importanti interventi quali le briglie a monte e l’argine, rialzato nel 1980, che hanno dato al conoide l’aspetto attuale.


Ceduto a privati che hanno completamente recintato la metà meridionale, creando anche bizzarre stradine visibili a km di distanza, e sotto il vincolo del demanio militare in quella settentrionale rimane usufruibile la parte centrale, fortunatamente la più interessante.
L’itinerario parte dalla palestra di roccia del monte Strabut lungo la strada che porta ad Illegio, per attraversare il rio Citate e portarsi in quota a raggiungere il sentiero che in diagonale sale alla grande briglia sommitale. Da qui si scende quasi liberamente, ma rimane la curiosità di cercare e trovare un grosso masso detritico formato interamente da fossili di Megalodon.
Lungo il tragitto quattro pannelli bilingue guidano il visitatore con tutte le informazioni del caso.

Il progetto è uno dei frutti di “Tolmezzo città alpina 2017” ed è quindi stata una collaborazione tra il Comune di Tolmezzo, il Geoparco delle Alpi Carniche, la 3a TBL dell’Isis Solari che ha realizzato fisicamente i pannelli in legno ed il CAI di Tolmezzo.

L’itinerario sarà anche uno dei “Geotrail” scaricabili direttamente dal sito del Geoparco delle Alpi Carniche nell’apposita sezione.

PS: i pannelli sono stati volutamente installati senza l’utilizzo di cemento, quindi una loro eventuale rimozione non lascerà alcuna traccia.

Ritorna Arrampicarnia

I 150 anni dalla prima salita della Cjanevate da parte di Paul Grohmann sono l’occasione per presentare una fitta serie di eventi dedicati agli appassionati della montagna, grandi e piccini.
Storia, arrampicata e natura si intrecciano nella suggestiva cornice delle Alpi Carniche.

Arrampicarnia è stato uno dei primi raduni non competitivi della storia dell’ arrampicata sportiva italiana. Nelle prime tre edizioni, tenutesi dal 1986 al 1988, Arrampicarnia ospitò tra le pareti del Pal Piccolo, nelle Alpi Carniche, alcuni tra i protagonisti di un’allora giovanissima disciplina, molti dei quali ancor oggi sulla breccia.

Basti ricordare Manolo, Heinz Mariacher, Beat Kammerlander, Roberto Bassi, Mauro Corona, Andrea Gallo, Sandro Neri, Icio Dall’Omo, Rolando Larcher, Luisa Iovane, Gigi Mario, un giovanissimo Pietro Dal Pra e l’indimenticabile, Patrick Berhault.

Variazione data escursione Croda dei Longerin

Causa un errore sul volantino comunichiamo che l’uscita della Sezione di Tolmezzo:
Croda dei Longerin è prevista per domenica 1 luglio e NON sabato 30 giugno.

Due variazioni di altrettante date di escursioni della Sezione di Ravascletto:
A causa della indisponibilità del rifugio ad accogliere tutti i partecipanti alla escursione alla Cima d’Asta nella data stabilita per il 4 e 5 agosto 2018 si è deciso di spostarla alla settimana successiva e pertanto la stessa avverrà sabato 11 e domenica 12 agosto 2018.
Per tale variazione l’escursione sull’anello del Monte Coglians, in programma per domenica 12 agosto 2018, verrà anticipata a domenica 5 agosto 2018.

Alpinismo Giovanile – Arrampicata Libera Outdoor

Per i giovani soci delle sezioni Asca CAI aderenti all’attività dell’alpinismo giovanile, il Gruppo di Alpinismo Giovanile della Sezione di Tolmezzo del C.A.I. in collaborazione con la Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Cirillo Floreanini”, della sezione del Club Alpino Italiano di Tolmezzo organizza un corso di avvicinamento all’arrampicata libera.
Un modo di far conoscere ai giovani la montagna in modo divertente e responsabile, avviandoli alla pratica delle attività di arrampicata in sicurezza, nel rispetto della natura e promuovendo la conoscenza della cultura alpina.

Le iscrizioni si effettuano presentando l’apposito modulo di iscrizione in sede Cai o inviandolo via mail ai seguenti indirizzi, entro venerdì 29 giugno 2018:
alpinismogiovanile@caitolmezzo.it
presidente@caitolmezzo.it
Requisito essenziale è l’essere in regola con l’iscrizione Cai ed essere iscritti ai gruppi di alpinismo giovanile.
Per chi non lo fosse, deve essere compilato sia il modulo di iscrizione alle attività dell’alpinismo giovanile per l’attività dell’anno in corso che quello di iscrizione all’attività di arrampicata.
Per maggiori informazioni, ecco i recapiti telefonici cui rivolgersi:
Valter 3396160508 o Alessandro 3383563070

Programma completo in formato PDF

Modulo iscrizione alpinismo giovanile

Modulo iscrizione corso arrampicata